Revisione tabelle millesimali

La keyword principale "revisione tabelle millesimali

Indice dei Contenuti

Tabelle millesimali condominio

Le tabelle millesimali hanno la funzione di attestare lo specifico valore delle unità immobiliari, al solo fine della gestione del Condominio, ovvero per suddividere proporzionalmente le spese e per calcolare le maggioranze necessarie a deliberare in assemblea.

Revisione tabelle millesimali condominio

L’art. 69 disp. att. c.c. stabilisce che le tabelle millesimali possano essere revisionate o modificate, con l’approvazione della maggioranza degli intervenuti in assemblea che rappresentino almeno la metà del valore dell’edificio quando.

Vediamo due esempi in concreto.

A seguito di sopraelevazione, incremento di superfici (es. realizzazione di autorimesse) o incremento o diminuzione delle unità immobiliari (es. frazionamenti), è alterato per più di un quinto il valore proporzionale dell’unità immobiliare anche di un solo condomino.

In questo secondo caso, il relativo costo è sostenuto da chi ha dato luogo alla variazione.

Modifica tabelle millesimali del condominio.

Il calcolo dei millesimi va affidato ad un tecnico che non può essere scelto autonomamente dall’Amministratore.

È l’assemblea a dover decidere il soggetto da incaricare, con voto favorevole della maggioranza degli intervenuti che rappresentino almeno un terzo del valore dell’edificio.

Se tramite l’assemblea non si riesce a raggiungere una soluzione, ciascun condomino può agire in giudizio contro il Condominio, in persona dell’Amministratore, per chiedere la revisione giudiziale delle tabelle millesimali.

L’amministratore è tenuto ad informare immediatamente l’assemblea. Se non lo fa, può essere revocato e può dover risarcire eventuali danni.

Occorre tenere presente che la richiesta presentata in Tribunale potrà trovare accoglimento solo in presenza di difformità rilevanti.

Saranno quindi rigettate le domande, nei casi in cui emergano differenze minime tra la tabella millesimale esistente e quella rielaborata dal consulente del Tribunale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Articoli correlati

Che problema vuoi risolvere?

Contatti